Lucchese bloccata, mercato fermo

CALCIO D - La questione societaria non si sblocca e rischia di condizionare le trattative per il rafforzamento della squadra. Il DS Bruno Russo scalpita e teme di perdere qualche pezzo da 90. Aliboni nel mirino della Pistoiese.

-

7_6_13__lucchese.jpg

Bruno Russo scalpita. Come quei cavalli di razza pronti a scattare da uno starter che però non c’è. Il DS della Lucchese vorrebbe tener fede a quanto detto ed auspicato solo poche settimane fa: ovvero la squadra fatta entro metà giugno. Al momento il traguardo sembra lontano, anzi lontanissimo, almeno finchè non si risolveranno le questioni societarie e nonostante che Russo nell’ombra conitnui a tessere le sue trame di mercato. Il rischio, però, è che anche tra i confermati dello scorso anno qualcuno si spazientisca e alla fine ceda alle lusinghe di altre squadre. Tra questi uno di più corteggiati è sicuramente Fabio Aliboni. Il capitano ha dimostrato attaccamento verso i colori ma quando società come Massese e soprattutto Pistoiese insistono quotidianamente…La ristagnazione rossonera è dovuta al fatto che anche l’assemblea dei soci di mercoledì scorso non è stata risolutiva come si sperava potesse accadere. Finchè i vecchi soci non troveranno un accordo non sarà possibile l’ingresso di Andrea Bacci (già piuttosto infastidito dai continui slittamenti) come nuovo socio di maggioranza. Ma non è che alla fine si stancherà anche l’imprenditore fiorentino ? Sarebbe un bel guaio. E poi mettiamoci anche i tifosi sconcertati e “scottati” da un paio di estati bollenti e drammatiche, che non vorrebbero davvero viverne altre del genere. Allora ci permettiamo di predicare un briciolo di buon senso da parte di tutti affinchè il giocattolo non si rompa perchè stavolta rimetterlo insieme sarebbe un grosso problema.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento