In strada con un mitragliatore

LUCCA - I carabinieri hanno denunciato un uomo che domenica pomeriggio imbracciava un fucile mitragliatore ad aria compressa, senza tappo rosso, in una strada di S. Anna. L'uomo ha puntato l'arma contro i militari.

-

Si aggirava per le strade di S. Anna con il figlio piccolo per mano e in braccio questo fucile mitragliatore ad aria compressa, perfetta riproduzione di un M4 sprovvista del tappo rosso. Non solo: all’arrivo dei carabinieri ha puntato l’arma contro di loro.
Solo il sangue freddo mantenuto da una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Lucca ha evitato una tragedia. Il fatto è avvenuto domenica pomeriggio. Protagonista un operaio filippino di 41 anni. Alcuni cittadini di S. Anna hanno chiamato il 112 segnalando che un uomo si aggirava in strada con un fucile. Quando i militari sono arrivati sul posto l’uomo non ha pensato di mettere a terra l’arma, ma addirittura l’ha puntata contro di loro. Da una distanza di 10 metri i carabinieri non potevano capire che si trattava di un fucile giocattolo, ma hanno mantenuto la calma e al termine di una lunga trattativa hanno convinto l’uomo a posare il mitragliatore. Una volta vicini si sono resi conto che si trattava di un arma ad aria compressa.
Alla domanda perchè girasse per il quartiere con il fucile l’uomo ha risposto che voleva sparare agli uccellini. Nella sua abitazione i carabinieri hanno rinvenuto altre due pistole giocattolo, una senza tappo rosso. Per l’operaio è scattata la denuncia per il porto di armi in luogo pubblico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento