Le buone norme per la sicurezza sul lavoro

CAPANNORI - Prefettura, Comune e Vigili del fuoco hanno siglato un protocollo d’intesa per contrastare il fenomeno degli infortuni sul lavoro e domestici da parte dei cittadini stranieri residenti nel territorio di Capannori.

-

In comune a Capannori è stato firmato un protocollo per la diffusione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro tra i cittadini stranieri. Firmatari del documento il sindaco Giorgio del Ghingaro, il prefetto Giovanna Cagliostro e il comandante dei vigili del fuoco Mariano Tusa. Il protocollo nasce dall’analisi dei dati statistici Inail sugli incidenti verificatisi nel 2012 e che, a fronte di un numero totale di 6827 infortuni e 1729 malattie professionali, vede gli immigrati coinvolti in 562 casi. I settori maggiormente a rischio sono risultati l’edilizia, l’agricoltura e i lavori domestici. Per sensibilizzare e istruire maggiormente i cittadini stranieri riguardo i rischi dei vari ambiti lavorativi, il personale dei vigili del fuoco terrà degli specifici incontri all’interno dei corsi di italiano che il comune ha già promosso da tempo. Accanto a questi, verrà stabilito un calendario di incontri sulle buone pratiche da seguire negli ambienti di lavoro, che potrà essere esteso anche ad altri comuni che ne facciano richiesta. A margine della visita, il prefetto Cagliostro ha avanzato al sindaco di Capannori la richiesta di istituire sul territorio comunale una casa di accoglienza per donne con minori vittime di violenze domestiche, richiesta che è stata presa in esame dal personale del comune e per la quale è già stata individuata la struttura.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento