Lucchese-Comune, accordo mancato

CALCIO D - Fumata nera dopo l'incontro tra i dirigenti del Comune e quelli della Lucchese. Conferenza stampa dl sindaco di Lucca Tambellini. Ora ci si chiede cosa farà Bacci.

-

1_7_13__lucchese.jpg

E adesso Bacci se ne va ? L’ipotesi a questo punto è più che plausibile. Il neopatron della Lucchese, che in realtà non si è mai ufficialmente insediato potrebbe infatti desistere dal progetto con il quale solo un mese e mezzo fa era arrivato a Lucca. Sono stati il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e il consigliere con delega allo sport Massimo Tuccori, a svelare nel dettaglio l’andamento affatto positivo, dell’incontro che pochi minuti prima si era consumato nelle sale di Palazzo Orsetti. Accordo non raggiunto, in pratica fumata nera, quantunque il Comune avesse concesso robuste modifiche ed altri passi avanti verso una possibile intesa. Ma i dirigenti della Lucchese hanno ritenuto non sufficiente lo sforzo compiuto dall’Amministrazione comunale e a quel punto la trattativa è probabilmente naufragata in modo definitivo. Il nodo principale del contenzioso che lascia col fiato sospeso le migliaia di appassionati della Lucchese riguarda in particolare l’utilizzo e la concessione del Porta Elisa. Il Comune ha proposto di scontare sul canone di affitto i lavori che la nuova società avrebbe effettuato sull’impianto, ma dal canto suo la Lucchese avrebbe risposto picche ritenendo congrua invece una convenzione onerosa sulla quale però Tambellini ha detto logicamente no. Ora si apre una nuova fase ricca di incognite e col fiato sospeso. Tanto per cambiare: anche per i tifosi della Lucchese ormai è diventato un annuale ed esasperante stillicidio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento