Il ricordo del Gruppo Valanga

MOLAZZANA - Il 29 agosto del 1944, 19 giovani partigiani del Gruppo Valanga provenienti dalla provincia di Lucca e dall’Emilia venivano uccisi dai nazifascisti al termine di un violento e impari scontro sul monte Rovaio.

-

69 anni dopo istituzioni e cittadini hanno celebrato i caduti del Gruppo Valanga nella cappellina eretta al Piglionico proprio per ricordare il sacrificio di libertà di quei giovani studenti. Tantissimi i rappresentanti dei Comuni lucchesi ed emiliani che hanno partecipato alla cerimonia, oltre ai senatori del PD Andrea Marcucci e Corradino Mineo, invitato per svolgere l’orazione ufficiale.
Dopo la Santa Messa celebrata da Fra’ Benedetto Mathieu, che nella sua Omelia ha voluto ricordare il valore e il peso della parola giustizia, la cerimonia civile si è aperta con la deposizione di una corona d’alloro. Dunque gli interventi del sindaco di Molazzana Rino Simonetti e del presidente dell’Istituto Storico della Resistenza Gianluca Fulvetti che hanno sottolineato l’importanza del ricordo e della lotta al revisionismo. Un concetto ribadito proprio da Corradino Mineo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento