Omicidio Canozzi, secondo arresto

LUCCA - I carabinieri hanno arrestato all'aeroporto Malpensa di Milano Bsnik Metushi, albanese di 25 anni accusato di essere l'assassino assieme a Lonce Marini di Ugo Canozzi, 82 anni, ucciso a gennaio a Minucciano.

-

I carabinieri hanno arrestato all’aeroporto Malpensa di Milano Bsnik Metushi, albanese di 25 anni accusato di essere l’assassino assieme a Lonce Marini ( anche lui Albanese) di Ugo Canozzi, ex poliziotto di 82 anni ucciso a Castagnola di Minucciano (Lucca) il 15 gennaio 2013. I miliatri dell’arma gli stavano dietro fin dai giorni immediatamente seguenti l’omicidio. L’uomo aveva riparato in Albania e ieri e’ rientrato in Italia dopo essersi spostato in auto in Grecia per prenedere l’aereo poi atterrato a Malpensa. Per gli inquirenti una mossa per evitare di essere controllato una volta varcata la frontiera. Il suo presunto complice era stato invece arresato a Giugno in pratica nella stessa maniera: dopo un periodo in Albania, pensando che le indagini fossero concluse senza esito, era rientrato in Italia ma era finito subito in manette. Il giovane arrestato ieri, alla vista dei carabinieri, è rimasto molto sorpreso. Ugo Canozzi fu probabilmente vittima di una rapina finita male: lo ritrovo’ il figlio seminudo legato al letto della sua camera. L’autopsia accerto’ che la morta era sopraggiunta per asfissia a causa di un canovaccio che i banditi gli avevano lasciato sul volto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento