Paoli, Pozzetto e Bigazzi…. a tavola sulla spiaggia

FORTE DEI MARMI - A Tavola sulla spiaggia ha celebrato la sua ventunesima edizione con una giuria davvero infarcita di volti noti.

-

A Tavola sulla spiaggia ha celebrato la sua ventunesima edizione con una giuria davvero infarcita di volti noti. Il patron Gianni Mercatali ha portato al Bagno Roma di Levante, tra gli altri, Renato Pozzetto, che ha recentemente aperto un ristorante sul Lago Maggiore, e Gino Paoli, produttore di olio nella sua tenuta di Campiglia Marittima. In gara 12 piatti, preparati non da chef professionisti ma da semplici appassionati di cucina, secondi i principi della semplicità, la valorizzazione dei prodotti locali ed il riciclo: quindi piatti preparati con gli avanzi del giorno prima e ingredienti a chilometro zero. Il contrario di quanto avviene sempre più spesso nei programmi di cucina in televisione che propongono la preparazioni di piatti elaboratissimi. “I programmi di cucina in tv sono per gli ignoranti – ha detto Bigazzi -per quelli che credono che la cucina si traduca solo in ricette. Qualsiasi cretino sa leggere e riferire una ricetta. La buona cucina si basa invece soprattutto sui buoni ingredienti. Ma poche persone sanno distinguere tra le centinaia di varietà degli ortaggi, dei legumi, dei cereali”.
E allora spazio a piatti come le polpettine arcobaleno, la pappa al pomodoro, la zuppa alla pisana. Senza dimenticare che la buona cucina è anche figlia dei tempi, come ha spiegato Davide Oldani, lo chef della cucina pop.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento