Barga, obiettivo rifiuti zero

BARGA - Obiettivo rifiuti zero, anche a Barga. Dopo aver raggiunto risultati sorprendenti sulla raccolta differenziata il sindaco Marco Bonini ha aderito al protocollo adottato per primo in Italia dal Comune di Capannori.

-

Obiettivo rifiuti zero, anche a Barga. Dopo aver raggiunto risultati sorprendenti sulla raccolta differenziata, arrivata nel mese di agosto a toccare la punta dell’80%, il sindaco Marco Bonini ha deciso di aderire al protocollo adottato per primo in Italia dal Comune di Capannori. Ed ha presentato l’iniziativa invitando a Palazzo Pancrazi due tra le personalità più autorevoli sull’argomento. L’americano Paul Connet, fondatore della rete mondiale Rifiuti zero e Rossano Ercolini, a cui quest’anno è stato assegnato il premio Goldman, una sorte di Nobel per l’ecologia.
Obiettivo rifiuti zero significa spingere al massimo la raccolta differenziata ed il riciclo ed il riuso dei rifiuti, eliminando così il conferimento in discarica e gli inceneritori. Barga si sente pronta per centrare questo importante obiettivo. Connet e Ercolini hanno dato consigli sulle buone pratiche da seguire per arrivare ai rifiuti zero. Barga il primo passo, il più importante, l’ha già fatto, avviando una raccolta porta a porta seguita con attenzione dai cittadini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento