Correggese in pole, Lucchese dietro

CALCIO D - Lo afferma il tecnico del Formigine Gianni Balugani. Ai rossoneri, allenatisi ad Altopascio, il compito di smentirlo già domenica prossima a Riccione. Probabile conferma dell’11 che ha battuto i neroverdi emiliani.

-

26_9_13__lucchese.jpg

Così parlò Gianni Balugani, allenatore del Formigine. Secondo l’esperto tecnico emiliano la Correggese, attuale capolista a punteggio pieno con la Massese, ha qualcosa in più della Lucchese, almeno di questa Lucchese, e di quella che ha visto giostrare lo stesso Balugani domenica scorsa sul prato del Porta Elisa. Ma siccome il campionato è lungo, anzi lunghissimo, ne mancano ancora 30 di partite alla fine, e il mercato suscettibile di qualche aggiustamento nella rosa, si può sperare che il Balugani-pensiero venga smentito dalle vicende del torneo. La parola mercato chiama subito alla mente il nome del DS Bruno Russo che tende a precisare i suoi rapporti ed eventuali frizioni con il direttore generale Giorgio Rosadini, ribadendo che l’interesse primario resta la Lucchese. Prove tecniche di Riccione intanto per la squadra sul sintetico del Comunale di Altopascio. Ovvio che Guido Pagliuca, sempre tonico e grintoso, abbia voluto provare lo stesso fondo che i suoi baldi giovanotti troveranno domenica prossima sul campo dei romagnoli di Arturo Di Napoli, ringalluzziti dal blitz di Castelfranco Emilia. L’infermeria è vuota e il giudice sportivo ancora non fa ancora la voce grossa, per cui la truppa rossonera è al gran completo. Problemi di abbondanza per il tecnico di Cecina che a sua volta può dirsi rinfrancato dai due successi consecutivi, sofferti e di misura ma pur sempre di tre punti si parla, su Imolese e Formigine. Chiaro che si può e si deve dare di più, e che la squadra ha ampi margini di miglioramento. Probabile infine che a Riccione giochi l’undici che ha battuto il Formigine.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento