Dalla camorra… al volontariato

LUCCA - I beni confiscati alla camorra destinati ad opere socialmente utili. E’ quanto accade anche a Lucca dove il questore Claudio Cracovia ha consegnato al Gruppo Volontari Accoglienza Immigrati le chiavi di un’auto.

-

L’auto era stata sequestrata e confiscata lo scorso 22 febbraio nell’ambito dell’operazione Habibi che aveva portato alla denuncia di 8 persone per reati di usura. L’associazione che lavora nell’ambito della Caritas era rappresentata dal presidente Claudio Puccinelli che ha ringraziato la Polizia di Stato per la vicinanza e la grande opportunità fornita all’ente, fornendo loro un mezzo utilissimo per l’attività del gruppo e l’aiuto alle persone in difficoltà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento