La lunga storia dei figurinai

LUCCA - Taglio del nastro per la mostra “Figurinai lucchesi – arte ed emigrazione”, allestita nella sede dei Lucchesi nel Mondo, sopra Porta San Pietro.

-

La mostra rientra nel programma di iniziative organizzate per festeggiare i 45 anni di fondazione dell’Associazione lucchese. Alla cerimonia inaugurale dell’esposizione, che resterà poi aperta al pubblico fino alla fine di novembre erano presenti le autorità cittadine e provinciali ma anche i sindaci di Bagni di Lucca, Massimo Betti e di Coreglia Valerio Amadei, in rappresentanza di due dei territori che sono stati la culla dei figurinai.
L’esposizione presenta una ricca ed interessante raccolta di documenti originali, piccoli capolavori in gesso e testimonianze ed è completata da accurati pannelli didascalici. E’ un omaggio ai figurinai lucchesi, alla loro arte ed alle vicende che li hanno visti protagonisti di un fenomeno emigratorio tutto particolare, esclusivo della nostra provincia. Questo mestiere è ancora prerogativa tipica dei lucchesi sia all’estero, dove sono ancora operanti molte aziende che spesso affiancano la produzione tradizionale a quella di elementi decorativi per esterni ed interni, sia in Val di Lima, dove sono attive importati ditte che esportano i loro manufatti in tutto il mondo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento