Ogni mese quasi mille lavoratori licenziati

LUCCA - Quasi settemila lavoratori licenziati dalle aziende in provincia di Lucca da gennaio 2013. Emerge dai dati a disposizione del comitato provinciale dell'Inps.

-

Aumentano ancora le ore di cassa integrazione a cui le aziende ricorrono in provincia di Lucca e rimane altissimo il numero dei lavoratori licenziati. La situazione è emersa nel corso del comitato provinciale Inps ed è stata resa nota dal sindacato Cgil provinciale.
I dati si riferiscono ai primi sette mesi di quest’anno.
Le ore di cassa integrazione ordinaria sono quasi raddoppiate rispetto allo stesso periodo delle scorso anno, passando da oltre 460mila a 890mila.
Ulteriore impennata anche della cassa integrazione straordinaria. Da un milione a un milione e 700mila ore autorizzate.
In calo solo le ore di cassa integrazione in deroga: ma solo perchè, purtroppo, non vengono più concesse, dato che il governo non ha destinato fondi alla Regione Toscana per finanziarla.
Ma soprattutto, da gennaio a luglio di quest’anno, sono 6780 i lavoratori licenziati in provincia di Lucca che hanno fatto ricorso alla disoccupazione ordinaria o che sono stati messi in mobilità.
Secondo la Cgil da queste cifre emerge che i datori di lavoro hanno bisogno di mantenere le professionalità tra i lavoratori e prima di licenziare utilizzano al massimo gli ammortizzatori sociali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento