18 milioni sequestrati ad un imprenditore

CAMPORGIANO - La Guardia di Finanza ha sequestrato beni immobiliari e finanziari ad un imprenditore di 65 anni di Camporgiano condannato per associazione mafiosa.

-

Un agriturismo, un capannone industriale, terreni e appartamenti sequestrati a Camporgiano, Viareggio, Lucca e Venezia per un valore complessivo di 18 milioni di euro. E’ stato dominata “Il Milione” l’operazione condotta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lucca nei confronti di un imprenditore lucchese di 65 anni residente a Camporgiano. L’uomo era stato condannato nel 2008 con sentenza definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso, contrabbando e riciclaggio, per aver avuto un ruolo di primo piano nelle organizzazioni dei traffici di sigarette di contrabbando dal Montenegro alla Puglia. Secondo la Finanza, l’imprenditore, aiutato da altre sette persone, avrebbe aggirato le leggi antimafia su beni e attività imprenditoriali vigenti nei confronti dei condannati. Le indagini delle Fiamme Gialle hanno evidenziato come l’uomo sarebbe riuscito a costituire società e ad effettuare investimenti, mediate l’utilizzo di sette prestanome. Da qui la decisione dell’Autorità Giudiziaria di sequestrare i beni immobili e finanziari dell’imprenditore.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento