Il PDL contro la rimozione del segretario

VIAREGGIO - Non è andata giù al centrodestra la decisione del sindaco Leonardo Betti di rimuovere dal proprio incarico la segretaria generale del comune Rosa Priore, dopo che lo stesso incarico le era stato confermato.

-

Il capogruppo del PDL in consiglio comunale a Viareggio, Antonio Cima, ha indetto una conferenza stampa per rimarcare la contrarietà alla decisione del sindaco di rimuovere dal suo incarico il segretario generale del comune Rosa Priore. La decisione, a detta dell’ esponente del centro destra viareggino, costituisce un grave precedente, sia per la forma con cui è stata adottata, che per le eventuali ripercussioni su tutta la macchina comunale.
Lo staff del sindaco spiega il provvedimento come una normale procedura che precisa che il sindaco ha la facoltà tra il 60 esimo e il 120 esimo giorno dall’insediamento, di nominare il segretario comunale. Il fatto che prima del 60 esimo giorno Rosa Priore fosse stata riconfermata nel suo incarico, secondo lo staff, significa soltanto che il primo cittadino nel frattempo ha cambiato idea.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento