Lucca, due scuole occupate dagli studenti

LUCCA - Occupazione studentesca al Liceo Scientifico Vallisneri e al Passaglia, contro il governo e per protestare per le condizioni degli edifici scolastici.

-

Due istituti scolastici occupati dagli studenti a Lucca. Si tratta del Liceo Scientifico Vallisneri di Sant’Anna e dell’Istituto d’arte Passaglia, in città. La protesta, spiegano gli studenti, è rivolta contro le politiche di austerità, che hanno colpito soprattutto le classi più deboli. In particolare, gli studenti puntano il dito contro i tagli ai servizi pubblici e alla scuola imposti dal governo Letta – Alfano ma la protesta riguarda anche le condizioni degli edifici che ospitano le scuole superiori a Lucca.
Allo Scientifico Vallisneri l’occupazione è più simile ad un’autogestione: i ragazzi hanno sì chiuso gli accessi principali della scuola ma hanno lasciato aperta, pur presidiandola, l’ingresso su via Buonamici ed hanno consentito agli insegnanti di entrare.
Non è andata così nelle sedi del Passaglia, in piazza Napoleone e in via Fillungo, dove c’è stato qualche momento di tensione perchè gli studenti hanno sprangato ii portone d’ingresso senza far entrare i professori, che quindi sono dovuti rimanere in strada.
soft da parte dei dirigenti scolastici anche perchè le iniziative degli studenti dovrebbero terminare all’inizio della prossima settimana, in coincidenza con la manifestazione di protesta in programma lunedì con partenza da piazzale Verdi.
La Digos della Questura sta monitorando la situazione che al momento comunque appare tranquilla.
Nel corso della giornata la protesta studentesca si è estesa anche ad un terzo istituto, il Paladini di San Nicolao, che si è aggiunto a Vallisneri e Passaglia. Al Paladini gli studenti hanno promosso una forma di protesta a metà tra l’occupazione e l’autogestione, facendo entrare gli studenti che non aderiscono alla protesta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento