Muore carbonizzato nel capanno

SERAVEZZA - Tragedia mercoledì sera ad Azzano. Un uomo di 64 anni, Piero Tarabella, è infatti morto carbonizzato nel capanno di proprietà dove stava lavorando. A fare la macabra scoperta la moglie ed una delle figlie.

-

17_10_13__vigili_del_fuoco.jpg

Un uomo di 64 anni, Piero Tarabella, ex-dipendente della Henraux è morto carbonizzato in Alta Versilia ad Azzano (Seravezza) in un capanno dove stava lavorando. Probabilmente a causa di un corto circuito si è sviluppato un incendio. L’uomo stordito dal fumo che si era sprigionato ha tentato inutilmente di fuggire ma è stato avvolto dalle fiamme. L’allarme è stato lanciato dalla moglie e da una delle figlie che non lo hanno visto rientrare a casa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il medico legale, che ne ha constatato il decesso, ed anche il sindaco di Seravezza Ettore Neri. Tarabella, che era molto conosciuto, e stimato nella zona lascia la moglie e tre figli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento