Rischio crolli, chiuse alcune aule del Fermi

LUCCA - Vigili del Fuoco e tecnici della Provincia hanno chiuso una decina di aule dell'istituto dopo un sopralluogo effettuato questa mattina su richiesta della direzione. Venerdì e sabato erano state avvertite vibrazioni.

-

Studenti e professori avevano percepito delle strane vibrazioni del pavimento, sia venerdì che sabato mattina, alcune forti come quelle di un terremoto: un segnale troppo preoccupante per non chiedere degli accertamenti. Vigili del Fuoco e tecnici della Provincia di Lucca hanno effettuato una verifica all’Istituto Fermi e chiuso una decina di aule dell’ala sud dello stabile per il pericolo di eventuali crolli del controsoffitto. Gli accertamenti sono scattati dopo la segnalazione da parte del dirigente scolastico Donatella Buonriposi di alcune vibrazioni avvertite in alcune aule adiacenti al cantiere per un nuovo parcheggio. Tecnici della Provincia e Vigili del Fuoco si sono recati alla scuola per effettuare le verifiche e in effetti, secondo quanto riferito dalla direzione scolastica, hanno verificato un legame tra le vibrazioni e i mezzi utilizzati per eseguire i lavori nel vicino cantiere. I tecnici, in particolare, hanno verificato il rischio di potenziali crolli del controsoffitto a causa del fenomeno già presente da tempo nella scuola denominato “sfondellamento”. Hanno così deciso di interdire una decima di aule e in attesa dei lavori che verranno effettuati dalla Provincia (si parla di una decina di giorni di tempo), la scuola si è dovuta prodigare per allestire altrettante aule in alti locali dell’istituto.
Mentre l’Isi Fermi ha dovuto riorganizzare le lezioni, la Polizia Provinciale ha effettuato un controllo nel cantiere del parcheggio per le verifiche di legge, mentre i tecnici della Provincia hanno fatto interrompere i lavori in via cautelativa e in attesa di altri accertamenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento