Confermati 16 anni all’omicida di Vanessa

GALLICANO - La Cassazione ha respinto il ricorso della famiglia Simonini dopo la riduzione della pena in II grado da 30 a 16 anni a Simone Baroncini. "Questa è la giustizia italiana" ha detto con tristezza la mamma di Vanessa.

-

“Sono delusa, se questa è la giustizia italiana non ho davvero parole”. C’è tanta tristezza e amarezza nel commento di Maria Grazia Forli, mamma di Vanessa, dopo che la Cassazione ha respinto il ricorso della famiglia Simonini dopo la riduzione della pena in secondo grado da 30 a 16 anni a Simone Baroncini, l’omicida della ventenne di Gallicano, strangolata nella notte tra l’8 e il 9 dicembre 2009. Nell’ultimo grado di giudizio i giudici non hanno ribaltato la sentenza della Corte d’Appello di Firenze che aveva tolto a Baroncini 14 anni di carcere. Anche la Cassazione ha confermato le attenuanti generiche che per Baroncini erano state concesse in secondo grado.
Per la mamma di Vanessa la sentenza della Cassazione è stata una grossa delusione: “Anche se gli avvocati dicevano che ci sarebbero state poche possibilità, io ci speravo, speravo nella giustizia ed invece così non è stato”. Nelle prossime settimane Vanessa sarà ricordata con la fiaccolata che si unirà alla tradizionale manifestazione nataliza organizzata a Gallicano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento