La Colletta Alimentare più forte dei tagli UE

LUCCA - Sabato 30 novembre torna la Colletta del Banco Alimentare. Si spera in una raccolta più grande degli scorsi anni perchè dal 1 gennaio l’Unione Europea non fornirà più il sostegno alimentare ai paese membri.

-

E’ diventato un appuntamento tradizionale con la solidarietà e da quest’anno diviene ancora più importante. Stiamo parlando della Colletta organizzata dal Banco Alimentare per questo sabato, 30 novembre, in tutta Italia e anche in 48 supermercati della provincia di Lucca. Bastano pochi euro mentre si va a fare la spesa per comprare pesce e carne in scatola, alimenti per l’infanzia, pelati, olio e altri beni che verranno distribuiti ai poveri. Questa volta il Banco alimentare spera in una raccolta ancora più grande degli scorsi anni perchè dal 1 gennaio l’Unione Europea non fornirà più il sostegno alimentare ai paese membri. Per il Banco questo significherà perdere quasi il 60% dei generi che giornalmente distribuisce alle associazioni sparse in tutto il paese. In provincia di Lucca gli enti sostenuti sono 58 che si occupano di 6.600 persone.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento