La fotografia per l’integrazione

LUCCA - Si chiama “Click and smile”, insomma “scatta e sorridi” il progetto per favorire attraverso uno sportello di ascolto la rieducazione e la riabilitazione degli uomini che commettono violenze sulle donne.

-

Il progetto è promosso da Festival Photolux, il Rotary Club e la Asl2 di Lucca. Photolux e Rotary sosterranno questo ambizioso progetto in maniera indiretta, attraverso l’insegnamento della fotografia a ragazzi che vivono in condizioni di disagio di associazioni sparse su tutto il territorio nazionale. I loro tutor saranno fotografi di eccezione come Gianni Berengo Gardin, Massimo Mastrorillo e Lauro Dini. Le fotografie diverranno una mostra e un catalogo, i cui ricavati saranno destinati allo sportello.
Le 30 macchine fotografiche che saranno distribuite alle varie associazioni sono state acquistate dal Rotary di Lucca. L’obiettivo è quello di realizzare la mostra entro il 27 febbraio 2014, quando alla Fondazione Banca del Monte, in occasione dell’apertura del nuovo San Luca, sarà inaugurata un’altra esposizione dedicata alle immagini storiche degli ospedali lucchesi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento