Nemmeno la pioggia ferma i Comics

LUCCA - Nemmeno le nuvole e poi la pioggia, caduta a tratti in modo intenso, fermano il popolo di Lucca Comics and Games nella terza giornata.

-

Un fiume di gente, forse agli stessi livelli di venerdì, ha partecipato e vissuto le tantissime iniziative in programma.
Il terzo atto di Lucca Comics e’ stato segnato soprattutto dalla gara di Cosplay, uno degli eventi in assoluto più atteso. Decine e decine di giovani arrivati da tutta Italia si sono sfidati nella gara più colorata e fantasiosa dell’anno. La preparazione prima di salire sul palco è lungo e minuziosa. Mesi e mesi di lavoro per incarnare il proprio eroe preferito che si consumano veloci in poco più di un minuto.
Sul palco in attesa del concerto pomeridiano con Cristina d’Avena si sono visti anche i Gem Boy, la band che ha rivisto in chiave ironica le canzoni dei cartoni animati trovando il grande successo. Carlo Sagradini è il frontman della band. A lui abbiamo chiesto perchè con il suo gruppo ha deciso, più di vent’anni fa, di dedicarsi ai cartoni.
Tutte esaurite – con tantissima gente che ha dovuto rinunciare – alle tre proiezioni in anteprima del secondo atto della saga di Thor: The Dark World. Un evento che conferma la crescita della sezione Lucca Movie.
E come c’era da aspettarsi anche gli eventi culturali hanno registrato il sold-out. San Romano ha ospitato la conferenza dello scrittore Valerio Massimo Manfredi che ha presentato il suo ultimo libro “Il mio nome è nessuno” dedicato alle vicende di Ulisse. Oltre 600 fan hanno ascoltato la sua lectio magistralis per poi attendere un suo autografo.
E poi Cristina D’Avena, la cantante dei cartoni animati per antonomasia, che ha scelto Lucca per raccontare la sua carriera trentennale. Una ventata di freschezza e di allegria, salutata con una vera ovazione.
Domenica quarto e ultimo atto dei Comics, sperando che il cielo vegli sul popolo più pacifico d’Italia.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento