Troppe spese nel sociale

VIAREGGIO - La giunta municipale di Viareggio ha approvato la manovra di assestamento generale al bilancio di previsione 2013. Per i revisori di conti il Comune spende troppo nel settore sociale.

-

Il sindaco Betti si dice moderatamente soddisfatto, per aver riequilibrato i conti nonostante le Cassandre che speravano nel dissesto finanziario – ha detto il primo cittadino – evitando ulteriori tagli ai servizi essenziali.
Tagli però che potrebbero arrivare in futuro. I revisori di conti hanno infatti sottolineato gli eccessivi stanziamenti del Comune in ambito assistenziale, di beneficienza pubblica e in servizi alle persone, cinque milioni e mezzo nel 2013, con volumi di spesa che non hanno alcuna comparazione con altre realtà simili a Viareggio, neppure quelle industriali. Per i revisori c’è anche la necessità di ristrutturare da subito e senza rinvii le società e gli organismi partecipati per migliorare il rapporto tra spesa ed efficienza di questi organismi.
Per l’assessore al bilancio Alessandro Caprili è comunque positivo che il Comune sia riuscito ad approvare il bilancio nonostante la pesantissima situazione ereditata dalla precedente amministrazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento