Viareggio, al via il processo al Polo Fiere

LUCCA - Si apre al Polo Fiere di Sorbano il processo per la strage di Viareggio, il disastro ferroviario del 29 giugno 2009 nel quale persero la vita trentadue persone.

-

Si tratta di uno dei processi più importanti e impegnativi celebrati nel dopoguerra in Italia. Trentatre’ gli imputati, fra tecnici e amministratori di aziende italiane e straniere che avrebbero dovuto effettuare i controlli sulla cisterna. Le ipotesi di reato a carico degli indagati – fra cui anche l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti – sono quelle di disastro ferroviario colposo, lesioni colpose, incendio colposo, omicidio colposo plurimo e violazione delle norme antinfortunistiche.
Il Polo Fiere ha già ospitato nei mesi scorsi l’udienza preliminare, conclusasi a luglio con il rinvio a giudizio di tutti gli imputati.
Il collegio giudicante sarà composto dal presidente Gerardo Boragine e dai giudici Valeria Marino e Nidia Genovese.
Il processo sarà seguito da tutti i più importanti mezzi di comunicazioni italiani ed internazionali. In occasione della prima udienza le associazioni dei familiari hanno organizzato un breve corteo che raggiungerà la sede del processo partendo dal parcheggio del polo fieristico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento