ArcAnthea vuol chiudere in bellezza

BASKET ADECCO SILVER - I biancorossi ospitano la Proger Chieti nella 14esima giornata di andata. Dopo la sconfitta a Ruvo di Puglia, la Pall. Lucca cerca un sollecito riscatto per mantenersi nei quartieri alti della classifica.

-

“Sarà una partita impegnativa…etc etc etc” Parole e musica di coach Matteo Mecacci. Così il giovane coach dell’ArcAnthea Pall. Lucca alla vigilia della sfida, ultima dell’anno solare 2013, contro il temibile Proger Chieti. Gli abruzzesi hanno gli stessi punti in classifica, 14, della Pall. Lucca e anche se vengono da due sconfitte nell’ultimo periodo sono stati capaci di vincere l’infuocato derby di Roseto e di battere, tra i pochi a farlo, la capolista Ferrara. Ecco perchè Mecacci non si fida e tiene alta, anzi altissima, la concentrazione dei suoi alla vigilia di un match insidioso, ma bisogna dirlo, anche alla portata dei biancorossi. Quella contro Chieti sarà sfida da non fallire per vari motivi. Innanzitutto la ghiotta possibilità in caso di vittoria di mantenere una posizione di classifica davvero lusinghiera ma che la squadra ha dimostrato di meritare. E poi l’occasione di dare continuità ad un campionato che propone ad onor del vero ogni settimana avversari difficili da affrontare e…da battere. Ma la maturità di una squadra si intuisce e si misura anche da questi particolari. La preparazione alla gara con la Proger è iniziata giovedì ma nulla è stato lasciato al caso. Raschi, Gialloreto e Diomede oltre all’ultimo innesto Soloperto sono gli elementi più pericolosi della franchigia abruzzese. Dall’altra parte Lucca potrà calare tutti i suoi assi a cominciare dai due americani Conger e Deloach e capitan Parente spesso trascinatori della squadra. Che, manco a dirlo, avrà bisogno del caloroso sostegno del proprio pubblico. Vero che siamo in piena clima natalizio, ma è anche assodato che quello del Palatagliate domenica è l’unico avvenimento sportivo di richiamo. Quindi…Palla a due alle ore 18.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento