Calistri pensa già alla supersfida

CALCIO D - Aspettando gli ultimi movimenti di mercato, la squadra di Pagliuca ha ripreso la preparazione in vista del bigmatch di domenica prossima. Al Porta Elisa in palio il titolo di campione d’inverno. Calistri ci crede.

-

I tre punti di Capannoli hanno valore oggettivamente più pesante di quanto non possa far credere aver battuto il modesto Forcoli. Spesso quelle contro avversari di levatura tecnica nettamente inferiore sono le gare che possono nascondere le maggiori insidie. E poi su quel campo, per una squadra abituata a manovrare in modo arioso come la Lucchese, non era assolutamente facile trovare il bandolo della matassa. A tutto ciò possiamo aggiungere che la vittoria è servita a tenere dietro la Correggese in vista del confronto diretto che il calendario ha fissato proprio all’ultima giornata del girone di andata. Un punto separa le due squadre e quindi al Porta Elisa ci si giocherà il titolo di campione d’inverno. Andrea Calistri non ha avuto molto lavoro da sbrigare tanto che con una delle sue solite incursioni offensive è andato a firmare il gol del 3 a 0, il quarto stagione per il forte difensore centrale di Monteactini. Intanto martedì pomeriggio è ripresa la preparazione. Pagliuca ha fatto la conta delle forze disponibili e si è accorto, ma del resto già lo sapeva, che il piatto dei ‘95 piange. La squalifica di Pecchioli, combinata con la partenza di Lima che ancora non ha digerito, complica e non poco i piani del tecnico rossonero. Che adesso dovrà inventarsi qualcosa sapendo che la scelta rischia di essere comunque il male minore. Discetti trequartista oppure Cola difensore esterno destro sono le possibili soluzioni, più la prima che la seconda a nostro avviso col ritorno di Chianese in mediana e la riproposizione di Terlino a sinistra. Ma la settimana è appena iniziata e, come si dice in gergo, è ancora molto lunga e spasmodica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento