Falso allarme bomba in tribunale

LUCCA - Il tribunale presso la Procura è stato evacuato a causa di una telefonata che informava della presenza di un ordigno. L'allarme è rientrato verso le 11.30 dopo le verifiche del caso.

-

Mattinata movimentata per il tribunale di Lucca. Intorno alle 10:00, una telefonata informava della presenza di un pacco bomba all’interno di una delle aule. Immediatamente il presidente del tribunale Carlo Annarumma ha fatto scattare la procedura di evacuazione e in pochi minuti avvocati, giudici, cancellieri e tutto il personale presente nell’edificio si è riversato in via S.Giustina e in piazzale San Donato. Subito allertati anche i vigili urbani che hanno provveduto a bloccare il traffico proveniente da via San Giorgio e i carabinieri della stazione di Lucca. Dopo una prima ispezione da parte dei militari, sono stati fatti entrare i dipendenti, ai quali è stato chiesto di controllare chje non ci fosse materiale sospetto all’interno dei propri uffici. Dopo che anche questa seconda ispezione ha dato esito negativo, sono stati fatti rientrare tutti senza che venissero allertati gli artificieri e il lavoro del tribunale è potuto riprendere dopo circa un ora di sospensione. Adesso i militari dell’arma stanno indagando per risalire all’autore della telefonata, che rischia un’ accusa per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento