I “forconi” bloccano viale Risorgimento

VIAREGGIO - Largo Risorgimento bloccato e traffico in tilt a Viareggio, per un presidio messo in piedi da un gruppo di cittadini e ispirato alla rivolta dei "forconi".

-

Largo Risorgimento bloccato e traffico in tilt a Viareggio, per un presidio messo in piedi da un gruppo di cittadini e ispirato alla rivolta dei Forconi, la proteste degli agricoltori e degli autotrasportatori che ha interessato varie zone d’Italia.
A Viareggio i manifestanti, non riconducibili ad un’unica categoria economica, hanno chiesto la caduta del governo e hanno protestato contro l’attuale assetto dell’Unione Europea e “contro il far west della globalizzazione – si legge in un volantino distribuito dai manifestanti – che ha sterminato il lavoro degli italiani”.
I partecipanti al presidio hanno bloccato ripetutamente il traffico ammassandosi sulle strisce pedonali del cavalcaferrovia, provocando gravi problemi alla circolazione che hanno interessato gran parte della città di Viareggio.
Sul posto è intervenuta la Polizia Municipale. Il presidio dovrebbe andare avanti per cinque giorni. I manifestanti hanno spiegato che al presidio non sono ammesse bandiere di partito e che la manifestazione è non violenta.
Analoga protesta, ma dalle dimensioni più contenute, anche a Lucca. dove un gruppo di manifestanti ha creato qualche problema al traffico davanti a porta Sant’Anna.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento