Il turismo tra luci ed ombre

PROVINCIA DI LUCCA - Sono stati divulgati i dati relativi ai flussi turistici da gennaio a settembre scorsi. Lucca e Pietrasanta tengono bene mentre il terremoto del giugno scorso ha determinato un drastico calo in Garfagnana.

-

Nei primi nove mesi dell’anno il turismo tiene bene nel capoluogo lucchese, mentre si registra un netto calo delle presenze sia in Garfagnana che nelle località costiere, con l’unica eccezione di Pietrasanta, che registra una lieve crescita rispetto allo scorso anno. Sono questi i dati riferiti dalla provincia di Lucca per quanto riguarda il settore turistico da gennaio a settembre. Nello specifico, come spiegato dall’assessore con delega al turismo Francesco Bambini, su tutto il territorio provinciale si registra un incremento di presenze nelle strutture extra alberghiere come bed & breakfast e affittacamere, con però una flessione nella durata dei soggiorni. Nel capoluogo le presenze sono trascinate dagli eventi programmati, come Comics e Summer Festival mentre per quanto riguarda la Garfagnana il duro colpo al settore turistico è stato legato agli eventi sismici. Per quanto concerne i flussi di turisti stranieri, la parte del leone la fanno ancora i tedeschi, anche se con una flessione del 7% rispetto allo scorso anno, in crescita invece le presenze di orientali con un picco del 72% di turisti cinesi per la piana e la mediavalle. In Versilia, invece, si registra un picco di arrivi dai paesi dell’ Est Europa con Russia, Ungheria e Repubblica Ceca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento