La nona sinfonia del Gesam Le Mura

BASKET A1 DONNE - Ancora una bella vittoria per la squadra di coach Diamanti che batte (62-47) il Lavezzini Parma e consolida il terzo posto alle spalle di Ragusa e Schio. Il 5 gennaio trasferta sul campo della Reyer Venezia.

-

Le Mura chiude con la vittoria numero 9 su 11 partite giocate nel girone di andata. 18 punti in classifica e terzo posto alle spalle della coppia di testa formata da Ragusa e Schio, appaiate a quota 20. Insomma poco da dire, un bel viaggiare quello delle biancorosse di coach Mirko Diamanti che si sono congedate dal Palatagliate e dal 2013 battendo in modo netto (62-47) il Lavezzini Parma. Gara di non eccelsa levatura tecnica ma che la compagine lucchese ha egualmente fatto sua dall’alto di una superiorità mai parsa, nè tantomeno messa in discussione. Tra le biancorosse si è posta ancora una volta in grande evidenza Naomi Halman: 25 punti ed una prestazione davvero di eccellente continuità per l’olandese che pare essersi messa sulle spalle anche l’assenza di Jillian Robbins. A tal proposito subito dopo Natale, si parla di sabato prossimo 28 dicembre, dovrebbe arrivare a Lucca Whitney Jones, l’altra americana chiamata a prendere il posto della sfortunata connazionale. Magari con la Jones non saremo di fronte ad una top player ma sicuramente potrà dare una mano concreta alla causa. Alla ripresa del campionato, il prossimo 5 gennaio, Le Mura sarà di scena a Venezia sul parquet della Reyer dell’ex-Maia Ruzickova. Dalla celebre laguna scatterà uno strano girone di ritorno che vedrà Beba Bagnara e C. giostrare sette volte in trasferta e solo 4 in casa. In mezzo ci sarà da giocare anche la final four di Coppa Italia che voci sempre più insistenti (e attendibili) darebbero come sede ancora al Palatagliate di Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento