Rapinatori arrestati dopo il colpo in banca

LUCCA - La polizia ha arrestato tre uomini che questa mattina avevano messo a segno una rapina ai danni della filiale di S. Anna della Banca del Monte. I banditi sono stati bloccati dopo un inseguimento in autostrada.

-

Armati di trincetto, in pochi secondi avevano portato via 16.000 euro, ma non avevano fatto i conti con i tempi di reazione della polizia. Tre uomini che nella prima mattinata avevano messo a segno una rapina ai danni della filiale di via Puccini della Banca del Monte di Lucca sono stati arrestati dalla polizia stradale sull’A12, all’altezza di Vezzano Ligure.
I dettagli della brillante operazione, frutto del lavoro congiunto tra Squadra Mobile e Stradale, sono stati presentati dal questore Claudio Cracovia, dal comandante della stradale Calogero La Porta e dai vertici della questura. Erano da poco passate le 9:15 quando due uomini armati di trincetto hanno fatto irruzione, volto travisato da parrucche e passamontagna, all’interno della banca. Dopo aver minacciato i presenti, in quel momento c’erano cinque persone tra dipendenti e clienti, i due si sono fatto consegnare circa 16.000. Nel salire sull’Audi A3 dove li aspettava un complice hanno perso parte del bottino, circa 6.000 e in pochi secondi hanno imboccato l’A12. Scattato l’allarme e diffuso il numero di targa dell’auto, l’attenzione si è concentrata sull’autostrada e così una pattuglia della sottosezione di Viareggio ha avvistato i banditi all’altezza dell’area di servizio Versilia. A quel punto, coadiuvati dai colleghi di Brugnato, gli agenti hanno messo in atto le procedure per bloccarli.
In manette con l’accusa di rapina pluriaggravata sono finiti tre giovani residenti a Torino, tutti con precedenti del genere. Sull’auto sono stati trovati i soldi rubati e tutto il vestiario utilizzato per il colpo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento