Renzi a Lucca vince più che nel resto d’Italia

LUCCA . In Provincia di Lucca Renzi ha stravinto più che nel resto d’Italia. Il neo segretario del Pd da noi ha infatti raggiunto il 79,6% delle preferenze, percentuale superiore a quella nazionale (68%) e toscana (78,5%).

-

In Provincia di Lucca Renzi ha stravinto più che nel resto d’Italia. Il neo segretario del Pd da noi ha infatti raggiunto il 79,6% delle preferenze, percentuale superiore a quella nazionale (68%) e toscana (78,5%).
In provincia al secondo posto si è piazzato Civati (10,5%), che ha superato Cuperlo (9,8%).
Andando nei singoli Comuni, a Lucca Renzi ha vinto con il 74% (Civati 14%, Cuperlo 11%).
A Viareggio Renzi è arrivato al 73% (Civati 14%, Cuperlo 12%).
A Capannori il sindaco di Firene ha toccato quota 83% (Civati 8,9%, Cuperlo 7,1%).
Ma vediamo le percentuali più alte toccate da Renzi in provincia di Lucca, che si registrano in Valle del Serchio.
A Careggine Renzi ha raggiunto il 99,1% (in pratica prendendo 107 voti su 108, l’unico voto non renziano l’ha preso Cuperlo). In Valle del Serchio ha superato il 90% anche a Coreglia (96%), Vergemoli (94%), Fabbriche e Giuncugnano (90%) e sfiorandolo a Barga (89%).
Altri risultati impressionanti a Porcari e Villa Basilica (91%).
E dove Renzi ha preso la percentuale più bassa? Nel Comune di Stazzema, dove si è fermato (si fa per dire) al 49%, con Cuperlo al 37% e Civati al 14%.
Infine, l’affluenza alle urne. Complessivamente in provincia di Lucca hanno votato 26.709 cittadini, un dato inferiore al 2012, quando furono 29.190, ma assolutamente imprevisto alla vigilia, quando un risultato complessivo di 20mila elettori sarebbe già stato considerato positivo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento