Sei nuovi alloggi a canone calmierato

CAPANNORI - La Fondazione casa, la Diocesi di Lucca e il comune di Capannori, hanno consegnato 6 alloggi ad altrettante famiglie che, pur non rientrando nelle graduatorie per edilizia popolare, non possono pagare un affitto.

-

Nel panorama dell’edilizia popolare c’è una categorie di persone che rientrano in quella che viene definita “zona grigia”, famiglie cioè che pur non avendo le caratteristiche per rientrare nelle graduatorie degli alloggi popolari, non dispongono di redditi tali da poter pagare un affitto a prezzo di mercato. Per venire in contro a questa categoria di persone, la Fondazione casa di Lucca ha messo a disposizione, in collaborazione con la diocesi, circa 70 alloggi a canone sostenibile. 6 di queste unità abitative sono state consegnate ai rispettivi neo proprietari a Carraia, nel comune di Capannori. L’immobile di proprietà della diocesi è stato messo a disposizione della Fondazione che ha provveduto alla ristrutturazione, l’ufficio delle politiche sociali del comunei ha poi selezionato le famiglie a cui sono stati assegnati gli alloggi ad un canone calmierato di circa 300 euro mensili.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento