Il cartario guida la ripresa dell’export

LUCCA - Anche i dati della Camera di Commercio confermano la ripresa delle esportazioni della Provincia di Lucca. Nei primi nove mesi del 2013 l’export ha fatto registrare un +3,2% rispetto allo stesso periodo del 2012.

-

guerrieri.jpg

Anche i dati della Camera di Commercio confermano la ripresa delle esportazioni della Provincia di Lucca. nei primi nove mesi del 2013 l’export made in Lucca ha fatto registrare un +3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, un dato in controtendenza rispetto all’andamento nazionale e regionale, che invece continua a registrare il segno meno.
A guidare la ripresa è l’industria della carta, che registra un + 8,2 e si conferma primo settore provinciale per valore esportato con 590 milioni di euro. Incremento che va attribuito alla pasta carta, carta e cartone, che registra un +19,9% rispetto al 2012.
Buone notizie da un altro settore chiave della nostra provincia, quello della cantieristica, al secondo posto nella graduatoria dell’export, con un valore esportato di 417 milioni di euro, e una crescita addirittura del 26 % rispetto al 2012.
Al terzo posto la meccanica, con un valore esportato di 373 milioni di euro. In questo caso però si registra un forte calo delle esportazioni, per la precisione un -14% rispetto al 2012.
Altro dato negativo è quello delle esportazioni nel settore metallurgico, anch’esse in flessione a causa in particolare della contrazione delle vendite del rame.
Complessivamente però il quadro è positivo, spiega il presidente della Camera di Commercio, Claudio Guerrieri, ed è la conferma, dice il presidente, di quanto sostengono alcuni analisti, cioè che la fine del tunnel per il nostro paese non è più solo un miraggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento