Il pesce di Viareggio sulle mense toscane

VIAREGGIO - Con un finanziamento di 100.000 euro, la regione toscana ha di fatto istituito una filiera corta del settore ittico per le mense scolastiche di Prato, Lucca, Pistoia e San Miniato.

-

La regione Toscana ha assegnato al comune di Viareggio un finanziamento di 100.000 Euro per il progetto pilota “ mangiare locale si può”. Il progetto mira alla costituzione di un gruppo di agricoltori e pescatori fornitori delle mense scolastiche per i comuni di Prato, Lucca, Pistoia e San Miniato che consenta agli alunni delle scuole interessate di poter consumare prodotti ittici e agricoli di filiera corta. Particolare attenzione sarà data alla fornitura e al consumo del cosiddetto “pesce povero”. Il progetto, secondo l’assessore alle attività produttive di Viareggio Alessandro Augier, potrà ridare slancio al settore dando modo di gestire con certezza le forniture. Soddisfazione anche da parte dell’assessore alle attività educative Glauco dal Pino che ha spiegato come l’amministrazione abbia voluto accelerare fortemente su questa iniziativa, ponendosi come comune capofila in Toscana riguardo all’insegnamento dell’importanza della qualità dei cibi alle nuove generazioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento