Non si ferma l’ondata di maltempo

PROVINCIA DI LUCCA - Campi allagati e canali esondati un po’ in tutta la piana di Lucca. Situazione critica del rio Fossanuova a Porcari e del rio Casale a Zone.

-

E’ stato il rio Fossanuova l’osservato speciale per tutta la mattinata di sabato. L’ondata di maltempo che ha investito la provincia ha mandato letteralmente in tilt l’intero reticolo idraulico minore, causando un po’ ovunque, a macchia di leopardo, esondazioni e allagamenti. Intorno alle 8 la portata del Fossanuova era oltre i livelli di sicurezza, il sindaco, insieme al responsabile provinciale Gennarino Costabile ha provveduto alla chiusura del ponte su via Bernardini dato che l’acqua stava rischiando di invadere la sede stradale. Altra situazione critica quella del rio Leccio. Qua anche a causa di alcune tubature di Acquapur che di fatto abbassano la luce delle arcate del ponte, i detriti accumulatisi hanno causato l’esondazione del canale. Il sindaco Baccini ha comunque anticipato che già lunedì firmerà un ingiunzine di rimozione delle tubature stesse in modo da liberare il flusso dell’acqua. Sempre il Fossanuova anche in località Salanetti ha raggiunto livelli allarmanti mentre più a Nord, nell’area di Zone, ci sono state piccole esondazioni del rio Casale e del rio Ramo che hanno inondato i campi circostanti. Anche qua si è reso necessario rimuovere i detriti accumulatisi contro il ponte della via Pesciatina. Costantemente monitorata anche la portata del fiume Serchio che però non ha mai destato particolari preoccupazioni. Disagi anche in Versilia dove sono state allagate numerose strade e scantinati, allagato anche il sottopasso di collegamento alla Bretella nella zona dei Macelli, qua il comune ha interrotto la circolazione in via precauzionale. Intanto la protezione civile ha esteso l’allerta meteo fino alla mezzanotte di domenica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento