Operazione Totò, due arresti per truffa

LUCCA - La polizia Stradale di Lucca ha arrestato due persone nell’ambito dell’operazione denominata Totò, che già lo scorso settembre aveva portato alla denuncia di un uomo di 43 anni.

-

Agli arresti sono fitini Pasquale Autiero, 43 anni, domiciliato a Montecatini e Giosuè Cecere, 46 anni, considerato il complice dell’Autiero. Lo scorso settembre, al termine di lunghe indagini, la polizia stradale aveva denunciato Autiero. “Nonostante questo – ha spiegato la polizia – l’uomo aveva continuato a compiere i suoi raggiri”.
Secondo la ricostruzione effettuata dalla stradale “i due si presentavano nei negozi chiedendo di poter acquistare un determinato articolo e riferiva di essere il titolare di un’impresa che stava lavorando nelle vicinanze; forniva la ragione sociale e la partita iva della sua società, ovviamente inesistente, cui intestare la fattura e, dopo avere anche “tirato” sul prezzo per poter essere credibile, pagava compilando un assegno. Per i più sospettosi esibiva anche la carta d’identità, dopodiché se andava con la merce che L’indomani l’amara sorpresa per il venditore il quale, il più delle volte, evitava di rivolgersi alle Forze di Polizia dopo che aveva riscontrato che non esisteva la società verso la quale aveva emesso la fattura e che non aveva alcun elemento certo sulla provenienza dell’assegno e sull’identità del “cliente””.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento