Penalisti in sciopero per la riforma della giustizia

LUCCA - Tre giorni di astensione dalle udienze e da ogni attività giudiziaria per ribadire un appello lanciato tante volte negli ultimi anni, ma finora caduto sempre nel vuoto: la giustizia italiana ha bisogno di essere riformata.

-

Anche gli avvocati lucchesi hanno raccolto l’invito dei penalisti italiani, avviando la protesta che si protrarrà fino a mercoledì. Nell’assemblea guidata dal presidente della Camera Penale di Lucca Riccardo Carloni, sono stati ricordati i temi per i quali i penalisti si battono da tempo: la separazione delle carriere e le condizioni delle carcere innanzitutto.
E tra l’altro nelle ultime ore si è aggiunto anche un altro tema scottante, quello delle intercettazioni delle telefonate tra indagati e avvocati. “Una pratica inaccettabile” dicono i difensori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento