Premiati i lavori di “Andare oltre si può”

LUCCA - Antony Moman con “Life game balance” si è aggiudicato il premio “Andare oltre si può”. La giornata conclusiva dell’evento organizzato in collaborazione con l’associazione down Lucca ha visto una grande partecipazione.

-

E’ andato a Antony Moman per l’opera “Life game balance” il premio assoluto del concorso “Andare oltre si può” istituito dall’omonima associazione in collaborazione con l’associazione down lucchese. Il suo lavoro è stato riconosciuto dalla giuria come il miglior rappresentante del tema proposto, volto a diffondere la cultura dell’accoglienza della “diversità” attraverso una solidarietà matura e consapevole. In una sala Ademollo di Palazzo Ducale gremita, è stato lo stesso Iacopo Grisafi, colui da cui è nata l’intera iniziativa, a consegnare il riconoscimento all’autore. L’ opera di Moman è stata scelta tra i vincitori delle 5 categorie partecipanti al bando quale vincitrice della categoria arti grafiche e pittoriche. Per la categoria fotografia il premio è andato a Giacomo Papini con le foto “saper sorridere alla vita”, in campo musicale vittoria al fotofinish per il gruppo dei Gonzaga. Claudio Cammarata si è aggiudicato il premio per i videomaker con il corto “diversaMENTI INdifferente” mentre per la sezione scultura e design la vittoria è andata a Mauro Braglia con l’opera dal titolo “Smile”. Due i premi fuori concorso: al circolo “La cerchia fotografica” è andato il premio Web per la totalizzazione di ben 1010 like sulla pagina FB dell’evento, mentre il premio della stampa se l’è aggiudicato Marco Pignatelli con la pittura “Il bianco e il nero”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento