ArcAnthea c’è Matera, Le Mura a Cagliari

BASKET - I biancorossi di Mecacci, orfani di Davide Parente, ricevono lo squadrone lucano secondo in classifica. Trasferta a rischio per il Gesam Gas Le Mura di Diamanti sul campo del Cus Cagliari dell’ex-Adrienne Johnson.

-

Si scrive ArcAnthea ma si legge…sfortuna, che si è abbattuta in modo massiccio sulla squadra di patron Alfredo Susanna. Già dalla primavera scorsa (vedi infortunio all’ex-capitano Andrea Barsanti), per proseguire poi con una serie di acciacchi sino al fatal 26 gennaio quando ha fatto crac il ginocchio sinistro di Davide Parente, l’uomo più importante e decisivo. E tutto ciò nel momento in cui Lucca sembrava lanciatissima. Chiaro che l’assenza di Parente, operato giovedì a Bologna per lui stagione finita, si fa sentire e pesa. Lo testimoniano le due nette sconfitte incassate in soli quattro giorni: prima a Treviglio e poi a Firenze contro l’Enegan, autentica ed acclarata bestia nera dei lucchesi. Per l’Adecco Silver domenica sera (ore 18) un’ArcAnthea a dir poco rabberciata, anche Di Giacomo strappato è out, ospiterà il lanciatissimo Matera, secondo in classifica. Urge un rinforzo dal mercato, un vice-Parente anche se non sarà facile: la società ci sta lavorando. Nella A1 femminile il Gesam Gas Le Mura è gia volato in Sardegna. La vittoria preziosa, ma non confortata da una buona prestazione, contro il San Marino di Lupari è stata ormai metabolizzata in vista di un ciclo di ferro che attende Bagnara & C. Domenica (ore 16), per consentire un sollecito ritorno in continente, la squadra di coach Diamanti sarà di scena sul campo del Cus Cagliari. Interlocutore ostico nelle cui fila spicca la presenza dell’ex-Adrienne Johnson. In realtà negli ultimi anni Lucca ha quasi sempre sbancato il campo delle sarde, ma stavolta la gara sembra più che mai incerta. Sarà anche un modo per capire come sta Le Mura ad una settimana dalla final four di Coppa Italia a Ragusa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento