ArcAnthea sconfitta, ma tra gli applausi

BASKET ADECCO SILVER - I biancorossi cedono nel finale (80-90) alla forte Bawer Matera. Gara intensa con i due americani Conger e Deloach (38 punti) in grande evidenza. Ma pesa l’assenza di Davide Parente.

-

Stop casalingo per l’Arcanthea che non riesce ad interrompere la serie negativa nonostante una prova di grande generosità. Ancora troppo corte le rotazioni dei lucchesi che sono costretti a tenere in campo Panzini per 40 minuti, e quasi per intero anche Deloach e Conger. E’ un pò questa la chiave di un incontro interpretato nel migliore dei modi dalle due formazioni e che si è deciso solamente nel concitato finale. Eccellente l’approccio dei biancorossi che partono 5-0 grazie alle iniziative di Conger. E la Bawer Matera, seconda forza del campionato, fatica a segnare con le difese che si adeguano a zona. Arcanthea allunga fino al 10-3 di metà primo-quarto. Poi i lucani in completo blu iniziano ad ingranare spinti dalla forza d’urto di Jones e con Rezzano micidiale da 3 punti. Lucca però ha la testa giusta e sull’asse Conger-Deloach trova la forza di provare anche ad allungare.. Matera però è forte e risponde colpo su colpo tanto che si va al riposo sul punteggio di 28-29. La ripresa si gioca punto su punto con gli ospiti che provano a più riprese ad allungare e con i lucchesi che confezionano un 6-0 tutto di marca americana che ribaltato l’inerzia e rimanda ArcAnthea davanti sul 63 a 60 grazie a due triple di uno strepitoso Deloach autore ala fien di 38 opunti. Nel finale Lucca paga però i pochi cambi a disposizione di coach Mecacci. La Bawer ha più risorse umane e alla fien s’impone di dieci: 90 a 80. Lucca però non ha demeritato ed esce tra gli applausi del pubblico. Scontato ribadire che l’assenza di Davide Parente si conferma sempre più pesante. Ora toccherà alla società porre rimedio con un innesto di qualità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento