Castagni guariti tra quattro anni

VALLE DEL SERCHIO - Ci vorranno ancora quattro anni per tornare e rivedere i castagni dei nostri boschi nel loro pieno splendore, liberi dalla malattia. Lo ha detto Ivo Poli, presidente dell’associazione Città del Castagno.

-

Ci vorranno ancora quattro anni per tornare e rivedere i castagni dei nostri boschi nel loro pieno splendore. E tornare ad avere grandi raccolti di castagne. Lo ha detto Ivo Poli, presidente dell’associazione Città del Castagno, nel corso della trasmissione Parlando Con, di Sergio Talenti, che andrà in onda prossimamente su NoiTv.
Poli ha spiegato che lentamente dai castagneti italiani si sta lentamente debellando l’invasione del cinipide galligeno, l’insetto proveniente dall’oriente responsabile della malattia dei castagni. L’insetto antagonista lanciato per contrastare il cinipide, il torymus, ha già ristabilito l’equilibrio naturale nei boschi del Piemonte, i primi ad essere attaccati. Da noi, in Garfagnana, proseguendo con i lanci dell’insetto antagonista, la fine del tunnel è prevista nel 2018.
La malattia del castagno in questi anni ha colpito duramente la produzione delle castagne, che in alcune zone anche della nostra provincia è crollata addirittura dell’80%.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento