Una corsa sulle mura per Plinio

LUCCA - Una corsa sulle mura di Lucca per sensibilizzare l’opinione pubblica sul pericoli del diabete e per far conoscere la storia di Plinio Ortolani, colpito da questa malattia a soli 19 mesi.

-

L’iniziativa è stata lanciata nel corso dello Speciale TgNoi che vedeva ospite Iacopo Ortolani, il padre di Plinio, autore del libro “La forza che ho dentro”, che racconta la storia del bimbo di Arezzo. Ospiti anche la pediatra Franca Benucci e Marco Fusari, dell’associazione giovani diabetici di Lucca.
Iacopo Ortolani ha raccontato l’odissea vissuta dal figlio. Il pediatra di famiglia che per due volte non coglie i sintomi della malattia, l’incredibile sbaglio nella comunicazione dei valori della glicemia dopo le prime analisi. E ancora, le ore trascorse inutilmente negli ospedali di Città di Castello e Perugia e l’allucinante viaggio verso il Meyer di Firenze, con l’ambulanza che si perde per strada e perde ancora tempo prezioso per la salute del bambino. Plinio, che al Meyer ricevette addirittura l’estrema unzione, si riprenderà, ma porterà per sempre i segni dei ritardi delle cure che avrebbe dovuto ricevere subito. Il padre Iacopo, oltre al libro, ha fondato un gruppo podistico per far conoscere la storia di Plinio ed evitare che qualcun altro debba subire la stessa odissea. Tra qualche mese Iacopo e Plinio correranno anche a Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento