Arrestato basista di una rapina

CAPANNORI - I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Lucca hanno arrestato un 27enne di Pescia con l’accusa di essere il basista di una rapina messa a segno il 5 ottobre 2012.

-

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Lucca hanno arrestato un 27enne di Pescia, Pietro Botta, con l’accusa di essere il basista di una rapina messa a segno il 5 ottobre 2012 ai danni della filiale di Lappato della Cassa di Risparmio di Lucca. Due uomini a volto coperto e armati di trincetto si impossessarono di 12.000 euro per poi fuggire in sella ad uno scooter rubato. Le indagini immediate consentirono alla Questura e alla Guardia di Finanza, poche ore dopo, di identificare e fermare a Pistoia gli autori della rapina, risultati essere due “pendolari del crimine” arrivati da Catania. Il proseguo delle indagini portate avanti dai carabinieri hanno permesso di arrivare a Pietro Botta. Secondo l’accusa sarebbe stato lui a dargli ospitalità a Pescia, a individuato e a decidere ha deciso l’obiettivo da colpire. Sempre secondo l’accusa il giovane avrebbe anche provveduto a rubare il ciclomotore.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.