Campo di Marte, stop chirurgia programmata

LUCCA - Il trasferimento dei pazienti dal Campo di Marte al nuovo ospedale San Lucca è confermato per sabato 10 e domenica 11 maggio.

-

Lo ha detto il direttore della Asl 2 Antonio D’Urso nel corso di una conferenza stampa a Monte San Quirico, precisando che al momento dal concessionario non sono arrivate informazioni che possano far presagire un’ulteriore slittamento del trasloco.
Confermate anche le date che segnano la marcia d’avvicinamento al trasferimento. L’inaugurazione ufficiale sabato 5 aprile e l’ultima prova generale delle operazioni sabato 26 aprile.
Il responsabile del trasferimento, Ferdinando Cellai e quella della task force Luca Lavazza hanno poi parlato di altri aspetti dell’operazione. In particolare, l’alleggerimento preventivo del Campo di Marte in vista del trasloco. L’obiettivo è quello di ridurre a poco più di 200 i ricoverati del Campo di Marte prima del 10 maggio per ridurre il carico di lavoro e aumentare la sicurezza delle operazioni. In che modo? Tre settimane prima del trasferimento, al vecchio ospedale sarà bloccata la chirurgia programmata. Al Campo di Marte si continuerà ad operare solo per casi di urgenza e oncologici. Questa consentirà già una notevole riduzione dei degenti. Inoltre, i pazienti in generale saranno dirottati temporaneamente a Barga e Castelnuovo, in strutture di altre Asl o anche nelle case di riposo.
Infine, la scaletta del trasferimento. Sabato 10 maggio saranno trasferiti i pazienti dell’area medica e chirurgica. Domenica mattina entrerà in funzione il pronto soccorso al San Luca e si completerà il trasferimento con i pazienti della terapia intensiva e dell’area materno infantile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento