Ecco le “Buone pratiche” dei cittadini

BARGA - Si chiamano “Buone pratiche”, sono idee e comportamenti virtuosi che privati, piccoli enti ed associazioni stanno portando avanti per il territorio della Valle del Serchio.

-

Per una sera tutti questi esempi sono stati illustrati dai diretti responsabili, in modo da diffonderli e stimolare in altri cittadini e nelle istituzioni la voglia di fare altrettanto. E’ stata la Sala Colombo di Barga ad ospitare la quinta serata dedicata alle “Buone pratiche” nell’ambito degli Stati Generali della Garfagnana e Terre del Serchio.
All’evento coordinato da Andrea Giannasi, svoltosi presso la Sala Colombo, hanno partecipato: la Pro Loco di Castiglione di Garfagnana con il Prof. Lucchesi che ha presentato il video della trasmissione di RaiTre “Alle falde del Kilimangiaro”; Adolfo Da Prato della Pro Loco di Gallicano che con altri ha riaperto alcune mulattiere creando percorsi per trekking e scoperta della natura; Emilio Bertoncini esperto di orti nelle scuole; Maria Elena Bertoli in rappresentanza del Gruppo di Acquisto solidale di Barga e della Caritas (attiva nel recuperare abiti e oggetti per famiglie bisognose); Umberto Bertolini, dirigente scolastico del comprensorio di Piazza al Serchio, che ha parlato dell’importanza della “buona pratica scuola”; di Franco Santi che ha presentato la
moneta di scambio SCEC; Maurizio Poli della Pro Loco di Barga; Claudio Orsi esperto di risparmio energetico, pannelli solari, fotovoltaico, solare, impianti a biomasse; Marco Guazzelli di Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio con il varo dei 18 orti scolastici; Paola Stefani dell’Università della terza età di Barga; Valerio Casillo di Fornaci 2.0 un gruppo di cittadini che sta lavorando alla riqualificazione di alcune parti della cittadina; Roberto Andreuccetti del frantoio di Val d’Ottavo. Citato l’esempio dei Custodi del piano di Gorfigliano e i loro orti collettivi.
Prossimo appuntamento questa estate con un nuovo evento dedicato alle “Buone pratiche”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento