2014 in salita per le imprese artigiane

PROV. LUCCA - La crisi, forse, sta giungendo al termine, ma l’inizio del 2014 non è stato positivo, almeno per il motore dell’economia italiana, cioè le imprese artigiane. A dirlo sono i dati diffusi dalla Cna della Toscana.

-

Nel solo mese di gennaio sono cessate dall’Albo artigiano della Toscana 1.935 imprese, mentre quelle iscritte sono state 851, con un saldo negativo di meno 1.084 .
Il 20,1% del totale delle cessazioni è in provincia di Firenze (389). La triste medaglia d’argento va alla provincia di Lucca con il 14,9% e 289 imprese che hanno chiuso i battenti. Il 13% in provincia di Prato (251).
Delle 1.935 aziende artigiane cessate, il 43,5% (cioè 841) operava nel settore delle costruzioni, il 29,3% (567) nel manifatturiero ed il rimanente 27,1% (525) nel comparto dei servizi.
Numeri che confermano le difficoltà del momento per il mondo artigiano, che con meno strumenti di protezione a disposizione risente più di altri del perdurare della crisi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento