Allarme rosso sul mercato dei fiori

VIAREGGIO - “Il mercato dei fiori di Viareggio è in lento declino, ma produttori e commercianti non si arrenderanno e lotteranno per la sua sopravvivenza”. E’ il messaggio lanciato da Coldiretti, Cia e Confagricoltura.

-

Lunedì sera si è svolta un’assemblea pubblica. Non è mai stato così incerto e nebuloso il futuro del mercato dei fiori dove operano complessivamente circa 360 operatori, tra floricoltori e commercianti: arrabbiati e delusi dall’indifferenza e dai “venti di dismissione” che sventolano sulla struttura. “Il mercato è stato prima sedotto dalle varie amministrazioni – affermano – con promesse e progetti di rilancio, poi abbandonato puntualmente e lasciato in fondo alla lista dell’agenda delle giunte”. Alla giunta Betti gli operatori del mercato imputano di non essersi ancora espressa sulla destinazione della struttura. E nel frattempo il mercato è in completo abbandono e fatiscenza, con banchi che risalgono al 1952, senza prospettive per garantire il futuro ad un settore di eccellenza della Versilia che garantisce la sopravvivenza a migliaia di persone. Al mercato manca anche una “guida”. All’amministrazione comuale sarà richiesto di fare uno sforzo per investire su un manager specializzato (e non politico o amministrativo) e con le competenze adeguate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento