La Marcia delle Ville e l’invasione degli 11.000

CAPANNORI - Nonostante il tempo incerto e qualche momento di pioggia sono stati 11.000 i partecipanti a quella che si conferma la marcia non competitiva più importante della Toscana e tra le prime dieci a livello nazionale.

-

Prendi un po’ di voglia di passeggiare o correre, mettici le ville più belle di Capannori e aggiungi uno scenario di favola. Ecco gli ingredienti della Marcia delle Ville, giunta quest’anno alla 38.ma edizione. Nonostante il tempo incerto e qualche momento di pioggia sono stati 11.000 i partecipanti a quella che si conferma la marcia non competitiva più importante della Toscana e tra le primi dieci a livello nazionale. Una manifestazione unica frutto del lavoro dell’Associazione Podistica Marciatori Marliesi con il patrocinio di Provincia di Lucca, Comune di Capannori e Comune di Lucca.
Dalle 8 in punto, dal mercato di Marlia, i podisti arrivati da tutta la regione e non solo, si sono mossi per affrontare i sei percorsi disponibili. Dal più breve, la minimarcia di 3 chilometri e mezzo, al più lungo, ideale per i più allenati, di ben 28 chilometri.
“Tutti insieme a passeggio tra l’arte e la cultura delle ville storiche lucchesi” recita lo slogan della manifestazione e mai frase fu più azzeccata.
Un’occasione unica per grandi e piccini per apprezzare le meravigliose ville capannoresi, fare un po’ di movimento e stare in compagnia. Ogni tanto una breve pausa per rifocillarsi ad uno dei tanti numerosi punti di ristoro approntati dall’organizzazione. Un vero toccasana per riposarsi e asciugarsi un po’ dalla pioggia. Il vero esempio dello spirito della Marcia delle Ville e dell’impegno di centinaia di volontari che per giorni preparano questo evento.
Le bellezze da ammirare sono state tantissime e i percorsi hanno permesso ai podisti di goderne appieno. Le colline della Piana sono state animate da un festoso fiume di gente. E poi le ville, ovviamente, da cui prende il nome la Marcia. I proprietari hanno aperto le porte alle bellezze che solo raramente è possibile ammirare. In molti casi il passaggio dei podisti è stato accompagnato da un po’ di intrattenimento musicale per rendere la passeggiata meno faticosa.
Alla fine del proprio percorso il ritorno al mercato di Marlia. Qui la macchina organizzativa ha come sempre dato il meglio di sè con decine di volontari impegnati a servire cibi e bevande.
Ed infine le premiazioni. Tutti i partecipanti hanno ricevuto un dono, ma i premi più ambiti sono andati ai gruppi sportivi più numerosi che da sempre sono una costante della manifestazione.
Per la Marcia delle Ville va così in archivio un’altra annata storica. Gli 11.000 partecipanti porteranno il ricordo di una mattinata splendida, con la voglia di riessere qui, tra un anno, per l’edizione 2015, ponte fondamentale in vista della 40ma edizione in programma nel 2016.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento