Otto denunce per il rave

ALTOPASCIO - Passata la festa, arrivano le denunce per il rave party all’ex Mancioli di Altopascio. Come per il raduno non autorizzato di gennaio, si tratta di denunce per occupazione abusiva di edificio.

-

Ma stavolta c’è una novità. Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire agli organizzatori del rave: si tratta di otto persone, i denunciati, che hanno organizzato il ritrovo per festeggiare il compleanno di un trentenne catanese. Tra gli otto c’è anche un disk jokey dell’est Europa, a dimostrazione che diversi partecipanti sono arrivati dall’estero.
Non è escluso che ci siano altre denunce a carico di altri partecipanti alla festa.
I carabinieri stanno indagando per risalire all’identità di un giovane che sabato sera, alla stazione di Altopascio, sotto la minaccia di un coltello, ha rapinato quattro ragazzi altopascesi portando via complessivamente 200 euro. Potrebbe essere uno dei partecipanti al rave.
E adesso? L’area industriale delle Cerbaie sembra ormai entrata nel circuito delle feste rave. Il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti ha annunciato che il nuovo proprietario del capannone, uno dei soci di un’azienda edile fiorentina, verrà a Lucca nei prossimi giorni per sporgere denuncia e per capire come fare per evitare che ci sia una terza edizione del raduno. Difficile però chiudere completamente un’area vasta quasi sei ettari. Qualcosa però bisogna fare: il rischio è che qualche giovane, magari in preda a alcool o droghe, possa cadere da un tetto, o comunque farsi male.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento