Schio non perdona, Gesam Gas va sotto

BASKET A1 DONNE - Finisce 71 a 59 per le vicentine gara-3 della semifinale scudetto. Avvio perentorio delle campionesse d'Italia e percentuale al tiro superiore rispetto al Le Mura. Mercoledì al Palatagliate di Lucca gara-4.

-

Provarci e riprovarci ma alla fine scontrarsi sentirsi quasi uno scoglio che prova a fermare il mare. Lo scoglio, tenace, ardimentoso e generoso, è il Gesam Gas Le Mura, ma il mare in piena ha i colori neoroarancio del Famila Schio. Così accade che in gara-tre le vicentine hanno avvio imperioso tanto che si portano subito sul 10 a 0, e tu valle a recuperare. Concedere un break del genere alla squadra che da anni domina sul suolo italico del basket femminile è concedersi ad una serarata di sacrificio estremo. Immane. Lucca prova a reagire, Megan Nahoney è all’altezza di cotanto avversario, altre un pò meno tanto che lo stesso Diamanti a fine partita riconoscerà sportivamente la superioità delle venete. Le Mura è squadra di grande orgoglio e che nelle ultime stagioni si è issata al rango di una delle migliori realtà nazionali. E allora lottano Beba Bagnara e compagne ma di rientrare in partita stavolta non se ne parla. Schio controlla e gestisce e nel finale c’è anche l’ulteriore pessima notizia per Lucca dell’infortunio occorso a Naomi Halman: solo nelle prossime ore sapremo se la pivot olandese sarà in campo mercoledì sera, ore 20,30, al Palatagliate in gara-4. Che Lucca siamo convinti giocherà a tutta. Magari trascinata dal suo grande pubblico. Talvolta le imprese nello sport riescono quando meno te lo aspetti e allora perchè non sperare ?

Lascia per primo un commento

Lascia un commento